Guardo con curiosità e stupore il “Dietro le quinte” di uno scrittore e, sempre, per fare confronti. Sì, che cosa fanno di straordinario gli altri? È proprio quel qualcosa che determina il successo? Ecco una domanda che credo non sia assente nella mente di tanti che fanno questo mestiere. E nasce, almeno nella mia di mente, dalla convinzione che non sempre siano il talento, la professionalità, la passione e la dedizione a determinarlo.

Entro in libreria e vedo libri “arrivati” che manco alla terza pagina si riesce ad approdare. Altri con vendite da capogiro e una farcitura di superficialità e banalità. Allora, che cosa determina il successo di un libro? Quanti acquistano una copia perché l’autore è famoso, non necessariamente come scrittore? Quanti si pongono la questione di chi scrive che cosa? I Ghostwriter esistono!

Ho trovato libri di sconosciuti (nel senso che non sono nomi che fanno audience) che mi hanno regalato emozioni, entusiasmo, momenti preziosi all’interno delle pagine. Quanto mi piacerebbe avere uno scambio di idee con questi autori! Sì, perché è dal talento e dalla professionalità che voglio imparare e con cui voglio confrontarmi.

Voi che cosa ne pensate?

0