Sfogliare il Diario di una scrittrice, di Virginia Woolf, è entusiasmante e devo confidarvi che ogni volta che sbircio nella vita di qualche scrittore trovo spunti di riflessione. E spesso mi trovo a esclamare:” Anch’io faccio così!”

Che cosa mi distingue e mi separa da un grande? Siamo onesti: le copie vendute sono in cima alla lista. Se però scendo e la scorro questa lista, trovo voci che sono in comune con la mia carriera…presentazioni, firma-copie, interviste. Ma la parte che ogni volta mi tocca il cuore è il modus operandi, sentire di aver accumulato esperienze e capacità che con il tempo si sono trasformate in competenze. Ho messo da parte l’arte di fare paragoni il giorno in cui ho iniziato a riconoscermelo. E quando ho qualche dubbio, quando ho la sensazione di girare in tondo o di essere sospesa, fluttuante senza alcuna direzione da seguire, allora mi fermo e mi chiedo che cosa amo nel lavoro di scrittura. Ascolto in silenzio le parole del cuore, dell’intuizione e attendo istruzioni che mi facciano brillare di gioia.

Sempre, sempre, il passo successivo è: SCRIVERE

0